Analisi Pokémon Wiki
Advertisement

Fucsiapoli anni fa era parecchio apprezzata per essere la sede della Zona Safari, ma le accuse legali che ricevette il proprietario per non averla ampliata nonostante i grossi incassi ed il calo di turismo l'hanno portata a chiudere, dato che ormai era divenuta di poco interessa per gli allenatori. Ad ogni modo Fucsiapoli è sempre stata nota per essere la dimora di una particolare famiglia di allenatori che per secoli fino ad oggi hanno sempre usato metodi ninja per allenare i Pokémon e per interagire con il mondo naturale. Koga un tempo era il Capopalestra di Fucsiapoli ed adempiva bene alla sua professione, me differentemente dagli altri Capipalestra, lui dimostrava un talento per strategie difensive e tattiche fuori dal comune, il che lo ha portato ad essere promosso a Superquattro di Johto. Koga è noto per insegnare lo stile Koga-ryu del ninjitsu ed è conosciuto per combattere in maniera difensiva e nel prediligere l'uso degli stati alterati piuttosto che alla forza bruta, stile probabilmente derivante dalla sua vita da maestro ninja. E' probabile che lo studio sulle medicine lo abbia portato a meglio comprendere i principi delle tossine sin da giovane, infatti è conosciuto per produrre lui stesso le medicine per i propri Pokémon, e raramente ha mai comprato o usato strumentazione sanitaria disponibili al pubblico. Quando era un Capopalestra Koga aveva molti seguaci che lo ammiravano per le sue incredibili capacità combattive e spesso sorvegliavano di propria iniziativa la Zona Safari in segno di rispetto verso il proprietario e dei concittadini in generale. Dopo aver accettato l'incarico di Superquattro, la Palestra passò in mano a sua figlia Nina, che da anni ricopre il ruolo ed è rispettata dagli abitanti tanto quanto lo era suo padre, come se il mettere in palio la Medaglia Anima fosse diventato una cosa di famiglia.

Strategie combattive

Diversamente dalla maggior parte dei Capipalestra e Superquattro, Koga ha sempre avuto un talento naturale per le lotte più difensive e tattiche, arrivando ad usare raramente la forza bruta per affrontare i suoi avversari, preferendo infliggere alterazioni di stato come avvelenamento, sonno o confusione, per poter danneggiare i nemici, cosa facilitata dal fatto che è specializzato nei Pokémon Veleno e che fa uso di Pokémon difensivi, nonostante le loro limitazioni. Nonostante Pokémon estremamente offensivi possono avere la meglio contro Koga, riuscendo ad abbattere i suoi migliori Pokémon con poche ripercussioni, se non si è in grado di eliminare velocemente i Pokémon di Koga, difficilmente si potrà sopravvivere a lungo alle alterazioni di stato negative inflitte dal nemico. La padronanza nell'inganno di Koga è riflessa nei suoi Pokémon, poiché anche quelli che sono naturalmente più adattati a combattimenti offensivi, sono stati addestrati per uno stile di lotta più difensivo che può causare grande sofferenza, inoltre bilancia le sue strategie con tattiche che aumenta l'efficacia dei suoi Pokémon contro nemici incapaci di contrastarlo rapidamente, rendendoli poco più che pedine di un gioco da cui è difficile uscirne vincitori.

Pokémon

Squadra

Altri Pokémon

Ex Pokémon

Potenza generale

Sebbene Koga non abbia la potenza offensiva necessaria per schiacciare gran parte dei nemici, l'abile uso di strategie difensive e tattiche assieme all'uso di stati alterati negativi lo rendono un avversario difficile da battere senza una straordinaria potenza offensiva, cosa che gran parte dei Pokémon non riescono a fare senza diventare vittime delle sue subdole tattiche. La posizione di Koga fra i Superquattro è più che meritata ed è un ottimo esempio anche per gli allenatori più esperti. Combattere contro un Pokémon molto forte offensivamente raramente crea difficoltà negli allenatori se hanno una buona preparazione, ma ciò non vale con Koga, che sfrutterà volentieri ogni strategia possa usare per inabilitare i suoi avversari prima di finirli o aspetti che il nemico non sia più in grado di lottare dovuti ai danni continui. Il gran numero di anni che Koga ha speso nell'allenamento è ben visibile sia nelle sue tattiche che nella sua squadra, e se non si ha un Pokémon Psico forte e veloce come un Alakazam per esempio, sono poche le specie in grado di adattarsi del tutto ai suoi Pokémon senza danni collaterali che può costare addirittura il Pokémon migliore dell'opponente, perciò è difficile riuscire ad avere la meglio contro Koga durante le lotte più durature a causa del suo veleno.

Ricompensa per sconfitta

Quando Koga era ancora un Capopalestra, sconfiggerlo avrebbe conferito agli allenatori la Medaglia Anima, una delle otto medaglie di Kanto, assieme alla MT contenente la tecnica Tossina, oggi questo ruolo lo ricopre sua figlia, e sconfiggere Koga ormai non porta alcuna ricompensa se non alla possibilità di continuare a sfidare la Lega Pokémon di Johto.

Pokémon di rilievo

Questa creatura è riuscita a diventare un potente combattente nonostante la sua forza fisica moderata, che di solito risulta inadeguata, ma per le lotte difensive, la velocità di Crobat lo rende una vera minaccia nelle lotte corpo a corpo. Sebbene Crobat si affidi principalmente di Volo e Fangobomba per attaccare, adora anche usare Tossina per iperavvelenare i nemici per poi guadagnare tempo con la tecnica Doppioteam in modo da permettere che il tempo faccia il resto fino a che il nemico non è sconfitto (cosa supportata ulteriormente dalla Baccacedro. La sua tattica può essere quasi del tutto bloccata tramite l'uso di un Pokémon Acciaio o con un Pokémon più veloce, ma se Crobat dovesse riuscire ad infliggere uno status alterato, può facilmente rendere lo scontro un vero inferno finché il nemico non cade a terra sconfitto.

Advertisement