Analisi Pokémon Wiki
Advertisement

Anche se non è tra le mosse più utili, Ira è un attacco semplice ed efficace che permette a chi la usa di ottenere una forza maggiore in poco tempo, riuscendo a danneggiare l'avversario nel processo. L'esecuzione di Ira differisce da Pokémon a Pokémon, quindi è impossibile dare una descrizione completa su di essa, ma sicuramente può risultare una tecnica conveniente per i giovani allenatori, in quanto concede un potenziamento che li aiuta ad affrontare avversari più difensivi.

L'attacco Ira in pratica è un colpo che viene eseguito sfruttando principalmente l'adrenalina senza nessun tipo di coordinazione o preparazione, una volta usato Ira per la prima volta, le ghiandole surrenali vanno in una sorta di modalità di riposo mentre l'utilizzatore attacca con un violento colpo (ma alquanto debole), non appena l'utilizzatore esegue di nuovo la mossa, le ghiandole surrenali rilasciano una massiccia quantità d'adrenalina nel sistema, incrementando istantaneamente la forza fisica, questo processo può essere ripetuto riutilizzando Ira, ma l'utilizzatore potrà sempre scegliere se usare un'altra mossa da Ira se lo ritiene opportuno. Nonostante la sua potenza possa essere incrementata enormemente, ha comunque dei limiti i quali fanno si che nei tornei ufficiali gli allenatori prediligano l'uso di altre mosse. E' interessante notare che la Silph S.p.A. vide del potenziale nella mossa e decise di rilasciarlo come MT20 nella prima generazione di MT, ma visto il suo scarso potenziale offensivo, non ricevette un gran successo e venne tolta dal mercato.


Contrastare Ira: Siccome il suo metodo d'esecuzione differisce in base al Pokémon, è impossibile descrivere tutti gli eventuali metodi per contrastare Ira fisicamente, ma in ogni caso è una mossa pressoché impossibile da schivare a distanza ravvicinata. Una corazza, con un po di fortuna, può aiutare a ridurre i danni inflitti dal colpo. Sebbene Ira possa offrire un continuo potenziamento fino a quando l'avversario continua ad attaccare in tempi brevi, ma i suoi limiti ed il basso potenziale offensivo, la rendono una mossa convenevole sono tra gli allenatori più giovani o che preferiscono strategie più rischiose anziché l'uso di qualche tattica più conveniente, perciò è molto improbabile vedere questo attacco in qualche lotta importante.

Advertisement