Analisi Pokémon Wiki
Advertisement

Giratina (noto come Pokémon Ribelle) è un Pokémon Leggendario di tipo Spettro/Drago che vive nei confini del Mondo Distorto, la dimensione in cui abita. Ciò che lo riguarda risulta estremamente difficile da comprendere in quanto non è un abitante del nostro mondo, Giratina è una bestia straordinariamente potente che durante i pochi avvistamenti ha dato ragioni per essere temuto e rispettato. La sua forma, poteri e abilità mutano a seconda di dove si trova, ma una cosa è certa: se si combatte contro Giratina, qualcuno sarà ferito gravemente dall'Oscurotuffo di questa bestia!

Le informazioni riguardo la sua anatomia sono scarse, questo perché Giratina è una forma di vita unica, il cui corpo è formato sia da normale materia che da materia esoterica, la quale possiede proprietà antigravitazionali (tipicamente associata all'anti-materia a causa dell'incomprensione sulle sue proprietà fisiche), anche se è difficile stabilire la materia esoterica che compone il corpo di Giratina, tuttavia si può stabilire che il suo corpo è composto da circa la metà da materia normale, riuscendo quindi a capire logicamente che il resto è materia esoterica. La composizione del suo corpo, concede a Giratina molti poteri anomali, come quelli degli Spettri, anche perché è classificato come tale, tuttavia gli altri Spettri non sono composti da materia esoterica, ma da materia normale che compone gran parte della loro massa. E' interessante notare come questa caratteristica fisica rispecchi quella della dimensione originale di questa bestia, il noto Mondo Distorto. Grazie ai dati ottenuti dal noto scienziato Newton Graceland, molte delle leggi della fisica del Mondo Distorto ci sono chiare e anche il suo funzionamento rispetto al nostro mondo, la sua struttura rimane ancora un grande mistero, tuttavia sembra che il Mondo Distorto sia un mondo parallelo al nostro, diviso da una parete dimensionale spessa quanto un atomo, sembra che ciò consenta alla materia esoterica del Mondo Distorto di interagire con la materia del nostro mondo (questa teoria è tutt'ora in fase di studio). Normalmente una dimensione del genere non dovrebbe interagire con la nostra, ma sembra che la presenza di Giratina (e quindi anche di materia comune) colleghi i due mondi. Secondo le leggende di Sinnoh, Giratina è stato esiliato nel Mondo Distorto da Arceus, millenni fa, questo perché era estremamente violento nei confronti di Dialga e Palkia, tuttavia Giratina sembra godere di tale decisione e anche della sua stessa prigionia, inoltre è l'unica creatura esistente che vive naturalmente nel Mondo Distorto. A causa della connessione fra i due mondi, i danni diretti ad uno dei due mondi connessi causeranno loro danni semi-permanenti (che possono variare da danni di costrutti fisici all'interno del Mondo Distorto a distorsioni del tessuto spazio-temporale del nostro mondo), quindi Giratina è diventato il protettore di entrambe le dimensioni, perciò sarà lieto di mettere in pericolo la propria vita per proteggere il Mondo Distorto o per vendicarsi di tutti coloro che osano danneggiare il tessuto spazio-temporale del nostro mondo.

A causa dell'instabilità della sua struttura molecolare del corpo e il modo in cui la materia e la materia esoterica interagiscono, la forma, i poteri e le abilità di Giratina dipendono principalmente dalla gravità di dove si trova. Nel nostro mondo dove la gravità ha una forma facilmente comprensibile per gli umani, Giratina è molecolarmente stabile e mantiene una forma fisica abbastanza solida; questa forma (nota come Forma Alterata siccome la ottiene nel nostro mondo, di cui lui non è originario) ha meno forza, ma più resistenza, il suo peso aumenta a causa della fisicità della forma e la sua abilità diventa Pressione. Nel Mondo Distorto invece, la gravità è instabile causando anche la possibilità di camminare in pareti e soffitti ai visitatori, quindi nella sua dimensione, Giratina diventa molecolarmente instabile ottenendo la Forma Originale, dunque anche se la sua forza aumenta, la sua resistenza ne risente, il suo peso naturalmente è inferiore e il corpo è in grado di esercitare la Levitazione. Volendo Giratina è in grado di mantenere la sua Forma Originale tramite un artefatto da poco scoperto (noto come Grigiosfera), che si dice sia stato costruito dagli antichi abitanti di Sinnoh; esso è intriso di uno strano campo elettromagnetico che consente a Giratina di assumere la sua Forma Originale anche nel mondo normale (anche se questa è solo una teoria). Ovunque si trovi o qualunque forma abbia, comunque, Giratina è in grado di sfruttare la propria struttura molecolare per poter sferrare un attacco la cui potenza non è comparata a nessun'altra mossa nota di tipo Spettro: l'attacco Oscurotuffo. Usando questo attacco, Giratina destabilizza temporaneamente la propria struttura molecolare per entrare in un flusso dimensionale tra il nostro mondo e il Mondo Distorto, scomparendo per un breve periodo di tempo, quando il corpo ha raccolto abbastanza energie, Giratina trancerà il nemico con il proprio corpo ancora instabile per poter poi ritornare rapidamente alla normale stabilità molecolare. Oscurotuffo non solo è la mossa comune di tipo Spettro più potente ad oggi conosciuta, ma riesce anche a colpire il nemico quando si protegge con Protezione, Individua o mosse simili, distruggendo le loro difese e lasciandoli al contempo vulnerabili all'attacco.

Giratina era considerato una leggenda dimenticata, e i suoi avvistamenti da parte degli umani, sono estremamente scarsi, ma nei recenti eventi, Giratina ha avuto un ruolo fondamentale in cui ha mostrato la propria forza distruttiva. L'incidente ormai noto come "Incidente Galassia", ha riportato Giratina ad essere ricordato anche nella cultura moderna oltre che nella leggenda. Il leader del Team Galassia, un brillante uomo di nome Cyrus, ha sempre disprezzato il nostro mondo, in quanto incompleto; per poter modificare ciò, desiderava creare un nuovo mondo dove avrebbe governato senza il dolore che affliggeva la sua mente sin da bambino. Pensava dunque che si dovesse ricominciare da zero, quindi voleva usare Dialga e Palkia per creare un nuovo mondo libero dallo spirito e catturare i tre Guardiani dei Laghi; così Cyrus riuscì a creare un potente oggetto noto come Rossocatena: questo oggetto artificiale serviva per collegare le dimensioni, esso fu intriso del potere di Uxie, Mesprit e Azelf, inoltre grazie a tale potere riuscì a creare dei portali per portare nel nostro mondo Dialga e Palkia; per poter fare ciò era necessario andare in un luogo specifico della regione di Sinnoh: la cima del Monte Corona, nota come Vetta Lancia. Mentre il Team Galassia tentava di fermare un giovane allenatore, la Rossocatena riuscì ad evocare Dialga e Palkia; con queste due creature in suo potere, Cyrus sembrava ormai invincibile, neppure i Guardiani dei Laghi riuscirono a fermarlo, la Rossocatena era troppo forte. Tuttavia Cyrus non aveva considerato un'altra leggenda a lungo dimenticata... l'unica creatura che era in grado di fermarlo: Giratina. Sentendo un disturbo nel nostro mondo che presto avrebbe creato una catastrofe anche nel Mondo Distorto, Giratina apparve dinanzi a Cyrus e lo trascinò via. Questo atto riuscì a distruggere la Rossocatena, permettendo a Dialga e Palkia di tornare nelle loro dimensioni. Alla fine Cyrus fu fermato dal giovane allenatore che sin dall'inizio voleva contrastare i suoi piani. Ormai Giratina si era calmato perché l'equilibrio tra i due mondi era stato ristabilito. Nessun altro umano da quel momento osò controllare Dialga e Palkia con un simile mezzo, mentre Cyrus rimane tutt'ora disperso e imprigionato nel Mondo Distorto.

Un secondo evento recente ha fatto ricordare alla società che Giratina non è solamente un mostro, ma un componente essenziale per il nostro mondo, tale evento è noto come: "Incidente Zero". In seguito agli eventi dell'"Incidente di Alamos Town", un fumo nero (probabilmente generato a causa del disturbo spazio-temporale creato dall'interazione tra Dialga e Palkia) iniziò ad apparire nel Mondo Distorto, la dimensione abitata dal leggendario Giratina. Infuriato, Giratina tentò di trascinare Dialga (colui che aveva iniziato lo scontro) nel Mondo Distorto per ucciderlo; tale atto non fu possibile a causa di Shaymin, un altro leggendario che fu trascinato per sbaglio in quel Mondo e che per lo spavento usò la mossa Infuriaseme, perché temeva che Giratina volesse mangiarlo. Grazie alle bizzarre leggi della fisica del Mondo Distorto, si creò un portale dal quale Dialga riuscì a fuggire, ma non Giratina, che fu intrappolato in un loop temporale fino alla chiusura di un qualsiasi portale creato da lui. Shaymin fu in seguito trovato da un gruppo di ragazzi che decise di portarlo nel luogo della sua migrazione, dove Shaymin voleva andare inizialmente. In seguito però i ragazzi si ritrovarono trascinati nel Mondo Distorto, dove si confrontarono faccia a faccia con Giratina; lì conobbero lo scienziato Newton Graceland, che stava studiando Giratina da diversi anni. Dopo la fuga dal Mondo Distorto assieme a Shaymin, i ragazzi continuarono il loro cammino verso il luogo della migrazione di Shaymin, ma si ritrovarono assaliti da un giovane di nome Zero. Egli si rivelò essere l'ex-assistente di Newton Graceland, che lo lasciò non appena lo scienziato abbandonò l'idea di copiare e usare i poteri di Giratina; tale decisione fu presa perché Newton comprese che i due mondi si equilibravano e se danneggiato uno, anche l'altro ne avrebbe risentito. Zero, tuttavia, non comprese ciò e decise di governare il Mondo Distorto come il suo piccolo angolo di paradiso, ignorando completamente il nostro mondo. Dopo aver catturato e utilizzato la paura di Shaymin nell'idea che Giratina potesse mangiarlo, Shaymin si difese con Infuriaseme, quindi Zero utilizzò il prototipo di un dispositivo presente nella sua nave, creato dal suo ex-mentore, per poter lentamente assorbire i poteri di Giratina e destabilizzare la sua struttura cellulare. Tuttavia, prima che Giratina fosse completamente vaporizzato dall'assorbimento di energia, Newton riuscì a disattivare la nave, mentre Shaymin, una volta compreso che Giratina non aveva intenzione di mangiarlo, usò la mossa Aromaterapia per ristabilirgli la vita. Tuttavia Zero non si diede per vinto: utilizzando una "scialuppa di salvataggio" riuscì ad andare nel Mondo Distorto, dove iniziò a distruggere dei pilastri di ghiaccio in un angolo isolato, atto che si ripercosse nel mondo reale causando lo spostamento di un immenso ghiacciaio, mettendo dunque a rischio molte forme di vita; ciò però risvegliò anche il leggendario Regigigas, che riposava nel tempio nelle vicinanze. Esso tentò con le sue forze di riportare il ghiaccio al suo posto assieme all'aiuto di alcuni Mamoswine. Fu allora che Giratina intervenne distruggendo la navicella di Zero e ripristinando i pilastri distrutti per arrestare l'avanzata del ghiacciaio. Shaymin riuscì a migrare, volando via verso una destinazione ignota, Giratina tornò nel Mondo Distorto e Zero fu arrestato dalla polizia locale.

C'è un ultimo evento di grande importanza che coinvolse Giratina, esso invece è noto come "Incidente di Michina Town". Migliaia di anni fa, Michina Town era uno sterile deserto che causava agonia a tutti i suoi abitanti. Secondo le leggende, la città fu salvata da Arceus, il quale fermò una pioggia di meteoriti, anche se tale azione costò al Pokémon la perdita delle sue 17 Lastre della Vita. A causa di tale incidente, la vita di Arceus fu in grave pericolo, tuttavia un abitante dell'antica Michina Town di nome Damos lo salvò da morte certa riportandogli le Lastre della Vita. Per ringraziarlo, Arceus decise di usare cinque delle sue Lastre per creare il Gioiello della Vita, grazie al quale la terra tornò più ricca che mai. Michina Town ormai prosperava, finché Arceus un giorno fece ritorno per chiedere la restituzione del Gioiello della Vita: in tale occasione venne però ingannato da Damos, che lo attaccò senza ritegno tradendo così l'antico patto di fiducia che univa gli esseri umani al Pokémon Primevo, il quale, in seguito all'evento, si ritirò in un sonno profondo. L'imminente risveglio di Arceus aveva generato delle onde d'urto che colpirono le dimensioni dello spazio e del tempo (causando l'arrivo accidentale di Dialga nella dimensione dello spazio e, di conseguenza, dando origine all'"Incidente di Alamos Town" e, in seguito, all'"Incidente Zero"). Al suo risveglio, Arceus iniziò a distruggere tutto ciò che gli capitava a tiro per mezzo della sua implacabile mossa Giudizio. Il Trio Drago (Dialga, Palkia e Giratina) smise di combattere, tutto grazie ai poteri telepatici di una giovane donna che riuscì a calmare i tre colossi, i quali iniziarono quindi ad attaccare Arceus per difendere il mondo. Tuttavia i loro sforzi furono inutili, anche il tentativo della donna (che per coincidenza si trattava di una discendente di Damos) di cercare di restituire il Gioiello della Vita si rivelò del tutto vano: Arceus calpestò il Gioiello della Vita riducendolo in mille pezzi, rivelando quindi che quella che avevano cercato di restituirgli era una volgare imitazione. Allora Dialga, come ultima speranza per cercare di modificare la storia, portò indietro nel tempo la ragazza e un gruppo di giovani che l'avevano appena conosciuta. Essi scoprirono che Damos non aveva ingannato Arceus intenzionalmente, ma era stato ipnotizzato da un Bronzong appartenente al capo villaggio di Michina Town, un crudele uomo di nome Marcus. Ma grazie ai ragazzi, Marcus fu fermato e il Gioiello della Vita fu restituito ad Arceus prima che potessero fare ritorno nel presente. Nonostante ciò, scoprirono che Arceus è immune ai paradossi temporali relativi a lui, e quindi gli eventi del presente non erano mutati, ma dal ragazzo che era stato spedito indietro nel tempo Arceus vide nei suoi ricordi quello che era successo, riuscendo a placarne l'ira e a persuaderlo a fare ritorno nella propria dimensione, lo Spazio Origine (così come gli altri tre Pokémon, che fecero ritorno nelle rispettive dimensioni di appartenenza).

Anche se i pensieri e la personalità di Giratina sono tutt'ora ignoti, non si può assolutamente negare che esso sia un Pokémon leggendario da temere e da rispettare da tutti. Giratina è (assieme a Drifblim) lo Spettro con maggior vitalità, inoltre (escludendo Arceus) è anche lo Spettro più potente in assoluto insieme a Lunala, Necrozma Ali dell'Aurora e Calyrex Cavaliere Spettrale, avente anche un tremendo set di mosse in grado di decimare i suoi nemici e distruggere le loro difese: tra tutti i leggendari, questo è quello che gran parte delle persone non vorrebbero mai incontrare. Difficilmente le persone riuscirebbero a rivedere Giratina, a meno che non si provi a trovare un portale per il Mondo Distorto (come ad esempio nella Grotta Ritorno della regione di Sinnoh, ma bisogna essere dei folli per andare in un simile luogo), ma mai riuscirete ad entrarvi. Non crediate di essere soli, se mai doveste toccare qualcosa che non dovrebbe essere toccato, vi ritroverete con un incombente e mostruosa ombra che pende proprio sopra di voi!

Giratina (noto come Pokémon Ribelle) è un Pokémon Leggendario di tipo Spettro/Drago che vive nei confini del Mondo Distorto, la dimensione in cui abita. Ciò che lo riguarda risulta estremamente difficile da comprendere in quanto non è un abitante del nostro mondo, Giratina è una bestia straordinariamente potente che durante i pochi avvistamenti ha dato ragioni per essere temuto e rispettato. La sua forma, poteri e abilità mutano a seconda di dove si trova, ma una cosa è certa: se si combatte contro Giratina, qualcuno sarà ferito gravemente dall'Oscurotuffo di questa bestia!

Le informazioni riguardo la sua anatomia sono scarse, questo perché Giratina è una forma di vita unica, il cui corpo è formato sia da normale materia che da materia esoterica, la quale possiede proprietà antigravitazionali (tipicamente associata all'anti-materia a causa dell'incomprensione sulle sue proprietà fisiche), anche se è difficile stabilire la materia esoterica che compone il corpo di Giratina, tuttavia si può stabilire che il suo corpo è composto da circa la metà da materia normale, riuscendo quindi a capire logicamente che il resto è materia esoterica. La composizione del suo corpo, concede a Giratina molti poteri anomali, come quelli degli Spettri, anche perché è classificato come tale, tuttavia gli altri Spettri non sono composti da materia esoterica, ma da materia normale che compone gran parte della loro massa. E' interessante notare come questa caratteristica fisica rispecchi quella della dimensione originale di questa bestia, il noto Mondo Distorto. Grazie ai dati ottenuti dal noto scienziato Newton Graceland, molte delle leggi della fisica del Mondo Distorto ci sono chiare e anche il suo funzionamento rispetto al nostro mondo, la sua struttura rimane ancora un grande mistero, tuttavia sembra che il Mondo Distorto sia un mondo parallelo al nostro, diviso da una parete dimensionale spessa quanto un atomo, sembra che ciò consenta alla materia esoterica del Mondo Distorto di interagire con la materia del nostro mondo (questa teoria è tutt'ora in fase di studio). Normalmente una dimensione del genere non dovrebbe interagire con la nostra, ma sembra che la presenza di Giratina (e quindi anche di materia comune) colleghi i due mondi. Secondo le leggende di Sinnoh, Giratina è stato esiliato nel Mondo Distorto da Arceus, millenni fa, questo perché era estremamente violento nei confronti di Dialga e Palkia, tuttavia Giratina sembra godere di tale decisione e anche della sua stessa prigionia, inoltre è l'unica creatura esistente che vive naturalmente nel Mondo Distorto. A causa della connessione fra i due mondi, i danni diretti ad uno dei due mondi connessi causeranno loro danni semi-permanenti (che possono variare da danni di costrutti fisici all'interno del Mondo Distorto a distorsioni del tessuto spazio-temporale del nostro mondo), quindi Giratina è diventato il protettore di entrambe le dimensioni, perciò sarà lieto di mettere in pericolo la propria vita per proteggere il Mondo Distorto o per vendicarsi di tutti coloro che osano danneggiare il tessuto spazio-temporale del nostro mondo.

A causa dell'instabilità della sua struttura molecolare del corpo e il modo in cui la materia e la materia esoterica interagiscono, la forma, i poteri e le abilità di Giratina dipendono principalmente dalla gravità di dove si trova. Nel nostro mondo dove la gravità ha una forma facilmente comprensibile per gli umani, Giratina è molecolarmente stabile e mantiene una forma fisica abbastanza solida; questa forma (nota come Forma Alterata siccome la ottiene nel nostro mondo, di cui lui non è originario) ha meno forza, ma più resistenza, il suo peso aumenta a causa della fisicità della forma e la sua abilità diventa Pressione. Nel Mondo Distorto invece, la gravità è instabile causando anche la possibilità di camminare in pareti e soffitti ai visitatori, quindi nella sua dimensione, Giratina diventa molecolarmente instabile ottenendo la Forma Originale, dunque anche se la sua forza aumenta, la sua resistenza ne risente, il suo peso naturalmente è inferiore e il corpo è in grado di esercitare la Levitazione. Volendo Giratina è in grado di mantenere la sua Forma Originale tramite un artefatto da poco scoperto (noto come Grigiosfera), che si dice sia stato costruito dagli antichi abitanti di Sinnoh; esso è intriso di uno strano campo elettromagnetico che consente a Giratina di assumere la sua Forma Originale anche nel mondo normale (anche se questa è solo una teoria). Ovunque si trovi o qualunque forma abbia, comunque, Giratina è in grado di sfruttare la propria struttura molecolare per poter sferrare un attacco la cui potenza non è comparata a nessun'altra mossa nota di tipo Spettro: l'attacco Oscurotuffo. Usando questo attacco, Giratina destabilizza temporaneamente la propria struttura molecolare per entrare in un flusso dimensionale tra il nostro mondo e il Mondo Distorto, scomparendo per un breve periodo di tempo, quando il corpo ha raccolto abbastanza energie, Giratina trancerà il nemico con il proprio corpo ancora instabile per poter poi ritornare rapidamente alla normale stabilità molecolare. Oscurotuffo non solo è la mossa comune di tipo Spettro più potente ad oggi conosciuta, ma riesce anche a colpire il nemico quando si protegge con Protezione, Individua o mosse simili, distruggendo le loro difese e lasciandoli al contempo vulnerabili all'attacco.

Giratina era considerato una leggenda dimenticata, e i suoi avvistamenti da parte degli umani, sono estremamente scarsi, ma nei recenti eventi, Giratina ha avuto un ruolo fondamentale in cui ha mostrato la propria forza distruttiva. L'incidente ormai noto come "Incidente Galassia", ha riportato Giratina ad essere ricordato anche nella cultura moderna oltre che nella leggenda. Il leader del Team Galassia, un brillante uomo di nome Cyrus, ha sempre disprezzato il nostro mondo, in quanto incompleto; per poter modificare ciò, desiderava creare un nuovo mondo dove avrebbe governato senza il dolore che affliggeva la sua mente sin da bambino. Pensava dunque che si dovesse ricominciare da zero, quindi voleva usare Dialga e Palkia per creare un nuovo mondo libero dallo spirito e catturare i tre Guardiani dei Laghi; così Cyrus riuscì a creare un potente oggetto noto come Rossocatena: questo oggetto artificiale serviva per collegare le dimensioni, esso fu intriso del potere di Uxie, Mesprit e Azelf, inoltre grazie a tale potere riuscì a creare dei portali per portare nel nostro mondo Dialga e Palkia; per poter fare ciò era necessario andare in un luogo specifico della regione di Sinnoh: la cima del Monte Corona, nota come Vetta Lancia. Mentre il Team Galassia tentava di fermare un giovane allenatore, la Rossocatena riuscì ad evocare Dialga e Palkia; con queste due creature in suo potere, Cyrus sembrava ormai invincibile, neppure i Guardiani dei Laghi riuscirono a fermarlo, la Rossocatena era troppo forte. Tuttavia Cyrus non aveva considerato un'altra leggenda a lungo dimenticata... l'unica creatura che era in grado di fermarlo: Giratina. Sentendo un disturbo nel nostro mondo che presto avrebbe creato una catastrofe anche nel Mondo Distorto, Giratina apparve dinanzi a Cyrus e lo trascinò via. Questo atto riuscì a distruggere la Rossocatena, permettendo a Dialga e Palkia di tornare nelle loro dimensioni. Alla fine Cyrus fu fermato dal giovane allenatore che sin dall'inizio voleva contrastare i suoi piani. Ormai Giratina si era calmato perché l'equilibrio tra i due mondi era stato ristabilito. Nessun altro umano da quel momento osò controllare Dialga e Palkia con un simile mezzo, mentre Cyrus rimane tutt'ora disperso e imprigionato nel Mondo Distorto.

Un secondo evento recente ha fatto ricordare alla società che Giratina non è solamente un mostro, ma un componente essenziale per il nostro mondo, tale evento è noto come: "Incidente Zero". In seguito agli eventi dell'"Incidente di Alamos Town", un fumo nero (probabilmente generato a causa del disturbo spazio-temporale creato dall'interazione tra Dialga e Palkia) iniziò ad apparire nel Mondo Distorto, la dimensione abitata dal leggendario Giratina. Infuriato, Giratina tentò di trascinare Dialga (colui che aveva iniziato lo scontro) nel Mondo Distorto per ucciderlo; tale atto non fu possibile a causa di Shaymin, un altro leggendario che fu trascinato per sbaglio in quel Mondo e che per lo spavento usò la mossa Infuriaseme, perché temeva che Giratina volesse mangiarlo. Grazie alle bizzarre leggi della fisica del Mondo Distorto, si creò un portale dal quale Dialga riuscì a fuggire, ma non Giratina, che fu intrappolato in un loop temporale fino alla chiusura di un qualsiasi portale creato da lui. Shaymin fu in seguito trovato da un gruppo di ragazzi che decise di portarlo nel luogo della sua migrazione, dove Shaymin voleva andare inizialmente. In seguito però i ragazzi si ritrovarono trascinati nel Mondo Distorto, dove si confrontarono faccia a faccia con Giratina; lì conobbero lo scienziato Newton Graceland, che stava studiando Giratina da diversi anni. Dopo la fuga dal Mondo Distorto assieme a Shaymin, i ragazzi continuarono il loro cammino verso il luogo della migrazione di Shaymin, ma si ritrovarono assaliti da un giovane di nome Zero. Egli si rivelò essere l'ex-assistente di Newton Graceland, che lo lasciò non appena lo scienziato abbandonò l'idea di copiare e usare i poteri di Giratina; tale decisione fu presa perché Newton comprese che i due mondi si equilibravano e se danneggiato uno, anche l'altro ne avrebbe risentito. Zero, tuttavia, non comprese ciò e decise di governare il Mondo Distorto come il suo piccolo angolo di paradiso, ignorando completamente il nostro mondo. Dopo aver catturato e utilizzato la paura di Shaymin nell'idea che Giratina potesse mangiarlo, Shaymin si difese con Infuriaseme, quindi Zero utilizzò il prototipo di un dispositivo presente nella sua nave, creato dal suo ex-mentore, per poter lentamente assorbire i poteri di Giratina e destabilizzare la sua struttura cellulare. Tuttavia, prima che Giratina fosse completamente vaporizzato dall'assorbimento di energia, Newton riuscì a disattivare la nave, mentre Shaymin, una volta compreso che Giratina non aveva intenzione di mangiarlo, usò la mossa Aromaterapia per ristabilirgli la vita. Tuttavia Zero non si diede per vinto: utilizzando una "scialuppa di salvataggio" riuscì ad andare nel Mondo Distorto, dove iniziò a distruggere dei pilastri di ghiaccio in un angolo isolato, atto che si ripercosse nel mondo reale causando lo spostamento di un immenso ghiacciaio, mettendo dunque a rischio molte forme di vita; ciò però risvegliò anche il leggendario Regigigas, che riposava nel tempio nelle vicinanze. Esso tentò con le sue forze di riportare il ghiaccio al suo posto assieme all'aiuto di alcuni Mamoswine. Fu allora che Giratina intervenne distruggendo la navicella di Zero e ripristinando i pilastri distrutti per arrestare l'avanzata del ghiacciaio. Shaymin riuscì a migrare, volando via verso una destinazione ignota, Giratina tornò nel Mondo Distorto e Zero fu arrestato dalla polizia locale.

C'è un ultimo evento di grande importanza che coinvolse Giratina, esso invece è noto come "Incidente di Michina Town". Migliaia di anni fa, Michina Town era uno sterile deserto che causava agonia a tutti i suoi abitanti. Secondo le leggende, la città fu salvata da Arceus, il quale fermò una pioggia di meteoriti, anche se tale azione costò al Pokémon la perdita delle sue 17 Lastre della Vita. A causa di tale incidente, la vita di Arceus fu in grave pericolo, tuttavia un abitante dell'antica Michina Town di nome Damos lo salvò da morte certa riportandogli le Lastre della Vita. Per ringraziarlo, Arceus decise di usare cinque delle sue Lastre per creare il Gioiello della Vita, grazie al quale la terra tornò più ricca che mai. Michina Town ormai prosperava, finché Arceus un giorno fece ritorno per chiedere la restituzione del Gioiello della Vita: in tale occasione venne però ingannato da Damos, che lo attaccò senza ritegno tradendo così l'antico patto di fiducia che univa gli esseri umani al Pokémon Primevo, il quale, in seguito all'evento, si ritirò in un sonno profondo. L'imminente risveglio di Arceus aveva generato delle onde d'urto che colpirono le dimensioni dello spazio e del tempo (causando l'arrivo accidentale di Dialga nella dimensione dello spazio e, di conseguenza, dando origine all'"Incidente di Alamos Town" e, in seguito, all'"Incidente Zero"). Al suo risveglio, Arceus iniziò a distruggere tutto ciò che gli capitava a tiro per mezzo della sua implacabile mossa Giudizio. Il Trio Drago (Dialga, Palkia e Giratina) smise di combattere, tutto grazie ai poteri telepatici di una giovane donna che riuscì a calmare i tre colossi, i quali iniziarono quindi ad attaccare Arceus per difendere il mondo. Tuttavia i loro sforzi furono inutili, anche il tentativo della donna (che per coincidenza si trattava di una discendente di Damos) di cercare di restituire il Gioiello della Vita si rivelò del tutto vano: Arceus calpestò il Gioiello della Vita riducendolo in mille pezzi, rivelando quindi che quella che avevano cercato di restituirgli era una volgare imitazione. Allora Dialga, come ultima speranza per cercare di modificare la storia, portò indietro nel tempo la ragazza e un gruppo di giovani che l'avevano appena conosciuta. Essi scoprirono che Damos non aveva ingannato Arceus intenzionalmente, ma era stato ipnotizzato da un Bronzong appartenente al capo villaggio di Michina Town, un crudele uomo di nome Marcus. Ma grazie ai ragazzi, Marcus fu fermato e il Gioiello della Vita fu restituito ad Arceus prima che potessero fare ritorno nel presente. Nonostante ciò, scoprirono che Arceus è immune ai paradossi temporali relativi a lui, e quindi gli eventi del presente non erano mutati, ma dal ragazzo che era stato spedito indietro nel tempo Arceus vide nei suoi ricordi quello che era successo, riuscendo a placarne l'ira e a persuaderlo a fare ritorno nella propria dimensione, lo Spazio Origine (così come gli altri tre Pokémon, che fecero ritorno nelle rispettive dimensioni di appartenenza).

Anche se i pensieri e la personalità di Giratina sono tutt'ora ignoti, non si può assolutamente negare che esso sia un Pokémon leggendario da temere e da rispettare da tutti. Giratina è (assieme a Drifblim) lo Spettro con maggior vitalità, inoltre (escludendo Arceus) è anche lo Spettro più potente in assoluto insieme a Lunala, Necrozma Ali dell'Aurora e Calyrex Cavaliere Spettrale, avente anche un tremendo set di mosse in grado di decimare i suoi nemici e distruggere le loro difese: tra tutti i leggendari, questo è quello che gran parte delle persone non vorrebbero mai incontrare. Difficilmente le persone riuscirebbero a rivedere Giratina, a meno che non si provi a trovare un portale per il Mondo Distorto (come ad esempio nella Grotta Ritorno della regione di Sinnoh, ma bisogna essere dei folli per andare in un simile luogo), ma mai riuscirete ad entrarvi. Non crediate di essere soli, se mai doveste toccare qualcosa che non dovrebbe essere toccato, vi ritroverete con un incombente e mostruosa ombra che pende proprio sopra di voi!

en:Giratina es:Giratina fr:Giratina de:Giratina ja:ギラティナ ko:기라티나

Advertisement